AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO

L'AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO

In cosa consiste?

È un istituto a protezione delle persone che si vengono a trovare in situazioni di:

  • menomazione psichica (una malattia o anche una situazione di disagio);
  • infermità;
  • menomazione fisica

Tutte situazioni che debbono impedire alla persona il normale espletamento delle funzioni di vita quotidiana sia di carattere abituale che temporaneo.

Questo istituto ha la finalità di assicurare il giusto equilibrio tra l’esigenza di protezione e la libertà del beneficiario. Sarà il Giudice che, di volta in volta, dovrà indicare, con decreto, quali saranno gli atti giuridici:

  1. riservati all’Amministratore di sostegno, il quale agirà come un rappresentante esclusivo del beneficiario;
  2. da compiere con l’assistenza dell’Amministratore di sostengo, che supporterà il beneficiario nel compimento dell’atto, verificando e aderendo alla volontà dell’amministrato;
  3. riservati al beneficiario, che potrà, Also, compierli in autonomia, senza la rappresentanza o l’assistenza dell’Amministratore di sostegno.

Chi può farne richiesta?

L’Amministratore di sostegno è nominato dal Giudice tutelare su proposta dello stesso interessato, del coniuge, del partner dell’unione civile, dello stabile convivente, nonché di parenti, affini e, in ultimo, del Pubblico Ministero.

Chi può essere Amministratore di sostegno?

Può essere nominato:

  • un soggetto indicato dallo stesso beneficiario;
  • una persona vicina al beneficiario (come il coniuge, il partner dell’unione civile, lo stabile convivente nonché i parenti o gli affini).

Come si richiede la nomina dell’Amministratore di sostegno?

La domanda si propone con ricorso da presentarsi presso il Tribunale del luogo in cui il beneficiario ha la residenza o il domicilio.

L’Amministratore è nominato dal Giudice tutelare con proprio decreto motivato.

Il Giudice tutelare, per pronunciarsi sulla domanda, ascolta personalmente il beneficiario e tiene conto dei suoi bisogni e delle sue richieste.

Qual è la protezione per il beneficiario?

Gli atti compiuti personalmente o senza l’assistenza dell’Amministratore di sostegno possono essere annullati. Qualora l’Amministrazione di sostegno cessi, la domanda di annullamento potrà essere esercitata entro un termine massimo di cinque anni.

Altri istituti a tutela degli incapaci.

Interdizione.

Il maggiore di età und das minore emancipato, che si trovino in condizioni di abituale infermità di mente, tali da renderli incapaci di provvedere ai propri interessi, sono interdetti quando ciò è necessario per assicurare la loro adeguata protezione.

L’interdizione giudiziale è pronunciata dal Giudice Tutelare con sentenza da cui discende la totale incapacità di compiere atti di natura patrimoniale, personale e familiare, salvo quelli necessari a soddisfare le esigenze di vita quotidiana.

L’interdizione legale (Ex-Kunst. 32 c.p.) non è uno strumento di tutela, bensì una sanzione accessoria prevista in caso di condanna della pena dell’ergastolo o alla reclusione non inferiore a cinque anni per un delitto non colposo. L’incapacità, in tal caso, riguarda i soli atti di natura patrimoniale, potendo l’interdetto fare testamento, sposarsi o riconoscere i propri figli.

In tali casi, viene nominato un tutore che opera in qualità di rappresentante legale dell’incapace.

Inabilitazione.

Determina una situazione di parziale incapacità e consegue a una sentenza che accerta uno stato di ridotta, ma non inesistente, attitudine a curare i propri interessi. I casi in cui può essere pronunciata sono:

  • l’infermità di mente non talmente grave da dar luogo all’interdizione;
  • prodigalità, ossia la propensione “patologica” a spendere oltre le proprie capacità economiche;
  • abuso di sostanze stupefacenti o alcoliche;
  • imperfezioni o menomazioni fisiche, non accompagnate da un sistema di correzione tale da assicurare al soggetto sufficiente autonomia fisica.

In tali casi, viene nominato un curatore per assistere la persona inabilitata nel compimento dei soli atti di straordinaria amministrazione.

Kontaktieren Sie uns für Informationen & Anfragen ...